Better Investing Tips

Responsabilità dell'Investimento Responsabile

Il procuratore generale della California, Rob Bonta, sta combattendo per l'industria del petrolio e del gas, ma per la plastica. Il suo ufficio ha annunciato un'indagine e ha emesso un mandato di comparizione alla ExxonMobil per il suo ruolo nella crisi della plastica. Bonta ha dichiarato: "In California e in tutto il mondo, stiamo assistendo ai risultati catastrofici della decennale campagna di inganni dell'industria dei combustibili fossili. L'inquinamento da plastica sta filtrando nei nostri corsi d'acqua, avvelenando il nostro ambiente e rovinando i nostri paesaggi", secondo un comunicato stampa del suo ufficio. Dice che la verità è che la stragrande maggioranza della plastica non può essere riciclata e il tasso di riciclaggio non ha mai superato il 9%. Ogni settimana consumiamo l'equivalente di una carta di credito di plastica attraverso l'acqua che beviamo, il cibo che mangiamo e l'aria che respiriamo. Secondo la denuncia, negli anni '50 venivano prodotte 1,5 milioni di tonnellate di plastica all'anno. Oggi, quel numero è salito alle stelle a oltre 300 milioni di tonnellate.

Uber sta intensificando i suoi piani per i veicoli elettrici nel Regno Unito. La società afferma che oltre il 90% dei nuovi veicoli che entrano a far parte della piattaforma a Londra sono ora completamente elettrici e sono circa 5.000 i conducenti che stanno pilotando veicoli elettrici, un numero che si prevede raddoppierà entro la fine dell'anno. Uber ha introdotto per la prima volta Uber Green a Parigi, che consente ai motociclisti di prenotare un viaggio solo in un ibrido o un EV. Sebbene l'adozione anticipata sia stata lenta, oggi il 45% dei veicoli sulla piattaforma nella capitale francese sono ibridi o completamente elettrici.

Il Commissione sui valori mobiliari e sui cambi (SEC) ha esteso il periodo di commento sulla sua proposta di regole di divulgazione climatica di alto profilo. La proposta è stata approvata il 21 marzo e richiederebbe alle società pubbliche di rivelare un lungo elenco di informazioni relative al clima nelle dichiarazioni di registrazione e nei rapporti periodici alla SEC e azionisti. Tale elenco include la supervisione e la governance dei rischi legati al clima da parte del consiglio di amministrazione e della direzione dei dichiaranti, l'impatto materiale che qualsiasi rischio correlato al clima potrebbe avere avere sul bilancio aziendale e consolidato e in che modo i rischi legati al clima hanno influito o potrebbero incidere sulla strategia dell'azienda, sul modello di business e prospettiva.

Iscriviti ora: Podcast di Apple / Spotify / Podcast di Google / Player FM

Incontra Amy O'Brien

Amy O'Brien

Amy O'Brien ricopre il ruolo di Global Head of Responsible Investing (RI) presso Nuveen, un gestore di fondi con oltre 1,3 trilioni di dollari di asset in gestione. Nel suo ruolo, Amy guida un team di oltre 20 membri ed è responsabile della creazione di una visione olistica del RI e quadro unificato tra Nuveen e il suo proprietario TIAA, la Teachers Insurance and Annuity Association of America. Durante i suoi 25 anni di carriera nel RI, Amy ha lavorato a un'ampia gamma di iniziative ambientali, sociali e di governance (ESG) e di investimento a impatto in tutto il TIAA. Amy ha fatto parte dei consigli di amministrazione del Social Investment Forum (SIF), l'Investor Responsibility Research Center Institute per la Corporate Responsibility (IRRCi) e lo Steering Committee della Global Initiative for Sustainability Ratings (SIG). Nel 2018 è stata identificata da Barron's come una delle persone più influenti negli investimenti ESG.

Cosa c'è in questo episodio?

Con $ 1,3 trilioni di dollari patrimonio in gestione (AUM), Nuveen fa oscillare una mazza piuttosto grande per quanto riguarda i gestori di denaro, ed è in gioco dal 1898. Oggi è interamente di proprietà di TIAA, la Teachers Insurance and Annuity Association of America. Il suo portafoglio include fondi comuni di investimento, Exchange Traded Fund (ETF), inclusi 12 ETF ESG, private equity, terreno agricolo, reddito fisso, e molte altre classi di attività. E Nuveen prende sul serio i suoi obiettivi di investimento responsabile. Amy O'Brien è la Global Head of Responsible Investing (RI) di Nuveen, ed è stata nell'arena SRI ed ESG per tutta la sua carriera. È anche nostra ospite su The Green Investor questa settimana. Benvenuta, Amy.

Amy:

Grazie, Caleb. È fantastico essere qui con te.

Caleb:

Bene, il tuo titolo di lavoro parla da sé, ma sono sicuro che ci sono molte sfumature in termini di ciò che fai alla Nuveen. Come descriveresti quello che fai?

Amy:

Quindi il mio lavoro, che si è sicuramente evoluto nei 17 anni in cui sono stato in questa azienda, è stato davvero quello di riunire le investimento responsabile struttura in tutta l'impresa. E attualmente quel quadro consiste nel modo in cui integriamo ambientale, sociale e di governance (ESG) fattori nel processo di investimento, come flettiamo la nostra voce nel mercato attraverso le nostre attività di gestione, sai, votando, impegnandoci con società e altre partecipate. E poi, come stiamo misurando e gestendo l'impatto, che è diventato un concetto piuttosto significativo nell'intero campo dell'investimento responsabile e sostenibile finanza negli ultimi anni.

Caleb:

Giusto, quindi cosa significa investimento responsabile per Nuveen? Sei privato, quindi devi rispondere a TIAA, ai tuoi clienti e alle persone che investono attraverso di te, inclusi molti insegnanti. Ma quando diciamo investimento responsabile, significa molte cose per molte aziende diverse. Ma penso che significhi qualcosa di davvero unico alla Nuveen.

Amy:

Sì, di sicuro. E penso che le definizioni varino e le persone possano perdersi nel gergo. Ma ciò che significa semplicemente è essere investitori migliori, e questo è incorporando i fattori ESG nel nostro processo di investimento e utilizzando la nostra influenza sul mercato per ottenere prestazioni migliori a lungo termine con le nostre società e in altri partecipate. E poi soddisfare le esigenze in evoluzione dei clienti e delle parti interessate, molte delle quali sono realmente orientate a obiettivi ambientali e sociali. E siamo nello spazio da molto tempo, Caleb. E direi che la base di clienti TIAA originale è il motivo principale per cui TIAA e Nuveen si sono concentrati su questo da molto tempo. Direi che quegli investitori originali che hanno lavorato presso istituti di istruzione superiore, istituzioni senza scopo di lucro, organizzazioni di ricerca... lo siamo si sono davvero concentrati sugli aspetti ambientali, sociali e di governance dei loro portafogli per molti decenni prima che questo diventasse popolare.

Caleb:

Quindi, in termini di clima, e la parte E di ESG, la parte ambientale, cosa vogliono veramente i tuoi clienti quando si tratta di questo?

Amy:

Sì, quindi è un ottimo esempio. Il modo in cui quel tema si svolge in tutte le classi di attività si manifesta davvero attraverso la questione del clima. Quindi vogliono un sacco di cose. In generale, vogliono assicurarsi che noi, in qualità di loro gestore degli investimenti, valutiamo accuratamente il rischio climatico nel portafoglio, gestendo tale rischio. E c'è, sai, una crescente attenzione ai rischi fisici, il rischio di transizione mentre il mondo, sai, si impegna a cose come zero netto e diversi obiettivi del cliente intorno a questo. Quindi lo vogliono da noi, ma vogliono anche che ci assicuriamo che ci concentriamo sulle opportunità che derivano dall'affrontare alcune di queste sfide ambientali e sociali. Quindi, su tutta la linea, i nostri clienti cercano solo che siamo buoni amministratori del loro capitale. Ma oltre a questo abbiamo un numero crescente di clienti che hanno obiettivi molto particolari per il loro portafoglio. Alcuni clienti, singoli investitori o persino istituzioni vogliono limitare l'esposizione, ad esempio, a determinati settori che emettono forti emissioni. Altri vogliono che siamo un partner con loro negli investimenti nella transizione, quindi molto di questo accade attraverso i nostri portafogli immobiliari o infrastrutturali. E altri, sai, si aspettano che aiutiamo davvero a plasmare l'ambiente normativo, che è davvero ovunque. Ma gli investitori come noi sono in una posizione chiave per aiutare a collegare i punti su come la regolamentazione dovrebbe evolversi andando avanti su questo argomento.

Avvertimento:

Il podcast Green Investor è solo a scopo informativo ed educativo e non costituisce un consiglio di investimento. Non daremo consigli per l'acquisto, la vendita o la detenzione di un particolare titolo o bene, anche se potremmo discutere di prodotti finanziari con i nostri ospiti. Alcuni dei nostri ospiti possono investire in titoli citati in questo podcast. Alcuni dei nostri ospiti possono vendere o commercializzare i titoli menzionati in questo podcast, ma tutti gli ascoltatori dovrebbero farlo la propria ricerca o consultare un consulente finanziario o un intermediario prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

Caleb:

E metti in chiaro che sei un gestore attivo di fondi, stai interagendo con le aziende del settore piuttosto che necessariamente disinvestire, anche se probabilmente è un'opzione con alcuni ETF. Ma ci fai un esempio di come stai mettendo in pratica quella gestione attiva con una particolare azienda o settore?

Amy:

Sì, adoro davvero questa domanda perché per molto tempo i grandi investitori come noi sono stati esaminati attentamente, sai, come stiamo influenzando le aziende? E possiamo certamente prendere tutti questi fattori e metterli in un portafoglio. Alcuni portafogli possono comportare l'esclusione, ma un ruolo più importante e una responsabilità che prendiamo sul serio è il coinvolgimento. E così, negli anni abbiamo sempre perseguito un approccio di dialogo molto attivo con le nostre aziende. Ci siamo organizzati come azienda attorno a questioni chiave, campagne chiave, ma concentrandoci davvero sul business case, ovviamente, per il motivo per cui le aziende dovrebbero prestare davvero attenzione a cose come le donne nei consigli di amministrazione, la diversità nei consigli di amministrazione e ora clima. Quindi una delle nostre iniziative di coinvolgimento più recenti, che si basa su molti anni di impegno sul clima, è concentrarsi molto sugli impegni dell'azienda per raggiungere lo zero netto. Ad esempio, cosa significa in pratica, che tipo di divulgazione, che tipo di trasparenza? Di recente abbiamo rinnovato il nostro intero rapporto sulla gestione, che è un modo in cui siamo responsabili nei confronti dei nostri clienti, ma anche di altre parti interessate. Quindi puoi vedere, non andiamo più solo a conversare con un'azienda. Sta prendendo di mira le aziende, scavando davvero dentro, facendo le nostre ricerche. Ora siamo specifici sulle richieste da parte loro che seguono e poi, ancora, essendo molto trasparenti con i nostri stakeholder sul fatto che le nostre conversazioni si traducano in un cambiamento in azienda. Quindi, provengo dall'intero background di attivismo degli azionisti prima del mio ruolo qui, e sono entusiasta di vedere l'attenzione e il controllo su questa parte dell'investimento responsabile nella finanza sostenibile.

Caleb:

Sì, beh, il tuo rapporto sulla gestione, che hai menzionato prima, descrive in dettaglio molte delle tue iniziative nell'investimento responsabile per i nostri ascoltatori che devono ancora leggerlo. L'ho verificato. Ci collegheremo ad esso nelle note dello spettacolo qui. Ma quali sono i primi due o tre takeaway? Ci sei tu, così come il CEO. Quindi non è solo questa cosa in disparte, siete voi e il CEO di Nuveen a metterla in discussione insieme ai vostri team.

Amy:

Sì, quindi parliamo di uno degli aspetti meno espliciti, ovvero che questo è davvero importante per la nostra azienda. Il nostro approccio consiste nel lavorare con un team di oltre 30 persone che ora lavorano fianco a fianco con i leader degli investimenti per progettarli iniziative non solo per avere noi, il nostro team a parlare con le aziende, ma per promuovere questo attraverso tutti i nostri analisti e gestori di portafoglio. Quindi si spera che ciò che emerge in quel rapporto sia il nostro impegno a usare la nostra influenza. Ma crediamo anche di aver portato la gestione a un livello superiore quando si tratta, sai, del nostro la divulgazione, il nostro intero approccio, sai, come ci rivolgiamo alle aziende non solo generiche conversazioni. Giusto? Caleb, abbiamo più aziende che mai vengono da noi perché vogliono apportare cambiamenti significativi. Sanno che queste cose sono importanti per gli stakeholder e gli investitori. Quindi, quello che abbiamo dovuto fare è essere molto espliciti sul targeting, cambiare il modo in cui rendicontamo ed essere responsabili nei confronti dei nostri stakeholder. E non c'è più nessun tipo di conversazione generica: dovresti produrre un rapporto sulla sostenibilità, giusto? È davvero, sai, quali obiettivi stai fissando, come stai scavando nel business case? Quindi dico solo che il rigore attorno a quegli impegni è piuttosto intenso.

Caleb:

Bene, hai oltre $ 1 trilione di asset in gestione. Sei una voce molto importante nel voto per delega, dove come azionista hai un megafono piuttosto grande per cercare di guidare il cambiamento tra le aziende o i settori in cui investi. Quindi siamo in quella stagione in questo momento. Quali sono alcune delle vostre iniziative proxy chiave in relazione al cambiamento climatico e al riscaldamento globale quest'anno?

Amy:

Sì, quindi una delle cose chiave che, sai, abbiamo prodotto un'anteprima della stagione proxy negli ultimi due anni per condividere i nostri pensieri. E poi, naturalmente, produrremo il nostro rapporto annuale sulla gestione, che ora include una descrizione dettagliata di come votiamo su ogni proposta degli azionisti all'S&P 500. Quindi diventa molto sfumato, ma quest'anno stiamo vedendo alcune proposte ibride interessanti, direi, nel modo in cui affrontiamo le cose. Quindi, sai, avevi proposte di governance, proposte sociali, proposte ambientali. Stiamo vedendo persone che creano collegamenti tra il consiglio di amministrazione e la loro conoscenza del clima nelle grandi aziende. Quindi stiamo davvero esaminando quelle proposte ibride molto, molto da vicino. Queste sono le conversazioni che stiamo avendo. C'è una grande spinta alla governance in termini di contributi politici delle aziende, la voce politica. Quindi c'è anche una sovrapposizione "G" con questo. Quindi il nostro approccio è stato, stiamo guardando tutto con molta attenzione. Votiamo in oltre 10.000 assemblee ogni anno e, naturalmente, tutto ciò che implica una proposta da parte degli azionisti, voti chiave del direttore. Stiamo facendo tutto caso per caso. Stavo parlando con la nostra squadra di voto per delega ieri. Abbiamo 1600 voti nei prossimi due incontri, nelle prossime due settimane: è una stagione pesante!

Caleb:

E questo non accade in una bolla: stiamo guardando in questo momento a un mercato in cui merci sono stati davvero i leader qui. Titoli energetici, i prezzi dell'energia sono alle stelle. Questa è la leadership nel mercato in questo momento. Un momento molto difficile per essere un investitore verde se si guarda a cosa sta succedendo in questi giorni. Ma come lo stai navigando quando i rendimenti sono davvero nelle cosiddette "industrie sporche"? Ma sei un investitore attivo, quindi non devi necessariamente voltargli le spalle. Stai cercando di entrare in contatto con queste aziende. Dammi un'idea di come sta andando tutto questo nel bel mezzo di questa merce mercato in rialzo siamo di fronte?

Cosa hai bisogno di sapere:

I prezzi delle materie prime sono sulla buona strada per il loro più alto guadagno annuale dal 1915, secondo un rapporto di Bank of America (BofA) Global Research. A partire dal 6 maggio, i prezzi delle materie prime sono aumentati del 46,3% da inizio anno, con i maggiori aumenti registrati per le materie prime energetiche, ovvero benzina, petrolio greggio e olio combustibile. Anche i prezzi delle materie prime agricole come grano e grano sono aumentati negli ultimi mesi a seguito dell'invasione russa dell'Ucraina. L'aumento dei prezzi delle materie prime è stato un fattore chiave dell'inflazione negli ultimi mesi, con CPIinflazione registrando un aumento annuo dell'8,3% ad aprile, il più alto da oltre 40 anni.

Amy:

Sì, quindi il nostro intero approccio deve essere sfaccettato. Quindi ovviamente stiamo guardando come usiamo la nostra influenza. Voglio dire, questo è un argomento a lungo termine per il mondo e per gli investitori. All'inizio di quest'anno, quando abbiamo avuto l'invasione dell'Ucraina, c'erano molte persone che guardavano, ehi, i grandi investitori istituzionali si tireranno indietro sui loro impegni a zero netto, durante questa energia transizione? Sai, qual è il ruolo delle grandi compagnie energetiche rispetto, diciamo, a una maggiore attenzione alle rinnovabili? Ma penso che il toolkit su questo argomento in particolare, il clima, sia piuttosto sfaccettato. Quindi, ovviamente, continuiamo a impegnarci, a continuare a investire in grandi titoli energetici. Questo è il nostro dovere fiduciario. Ma allo stesso tempo, lavorare fianco a fianco con quelle aziende per comprendere davvero il loro piano di transizione, dal momento che avremo bisogno di queste grandi aziende siano parte della soluzione e, naturalmente, avremo anche bisogno del puro gioco, più piccolo, più innovativo aziende. E quindi dobbiamo essere, sai, in dialogo su questo. Stiamo valutando pesantemente molte delle proposte emergenti della SEC sulla divulgazione perché abbiamo sperimentato questi argomenti da così tante angolazioni dal mercato pubblico e privato. E così, il nostro playbook rimane lo stesso anche in questo mercato. E una cosa a cui i singoli investitori dovrebbero pensare è, sai, l'analisi ESG e come viene pensata, invece di avere solo le società peer nel tuo portafoglio. L'ESG è diventato molto più di una linea di prodotti e penso che abbiamo bisogno che queste grandi aziende, queste forti emissioni, facciano parte della soluzione. Quindi di certo non li evitiamo. E non facciamo altro che approfondire il coinvolgimento, almeno in questi periodi del mercato.

Caleb:

Quando hai la taglia sei in Nuveen e gestisci denaro per così tante persone, famiglie e insegnanti e ex insegnanti, oltre ad altri investitori al dettaglio, non puoi ignorare cosa sta succedendo in queste major industrie. Sono contento che tu abbia citato la SEC. Cosa manca dal tuo punto di vista sul fronte normativo? Sappiamo che la SEC ha esteso il periodo di commento per le divulgazioni sul clima: questa è una cosa nuova che stanno cercando di convincere le aziende a fare. L'Europa e altri paesi sono molto più avanti. Di cosa abbiamo bisogno qui negli Stati Uniti per un coinvolgimento molto più diretto con le aziende e molta più trasparenza, che so essere fondamentale per quello che fai.

Amy:

Quindi, abbiamo sicuramente bisogno di dati migliori. Quello che stiamo vivendo sul fronte normativo è un approccio molto specifico da parte della SEC, in contrasto con quello che stiamo vedendo uscire dall'Europa. Quindi la SEC si sta concentrando molto sulla divulgazione delle singole società, mentre in Europa siamo di fronte a nuovi tipi di reporting a livello di fondo che in realtà non corrispondono ai dati disponibili nel mercato. E quindi abbiamo bisogno di una divulgazione mirata, abbiamo bisogno di informazioni migliori. Voglio dire, siamo molto contenti della proroga della scadenza perché abbiamo una visione molto olistica e cerchiamo di avere un approccio equilibrato. Ancora una volta, torna al mio punto su come voteremmo su proposte di azionisti di alto profilo. Dobbiamo essere consapevoli di ciò di cui abbiamo bisogno come investitori. Abbiamo bisogno di una migliore portata, di migliori informazioni? Naturalmente, siamo d'accordo con la SEC sul fatto che alle aziende dovrebbe essere richiesto di segnalare questi dati poiché esistono già metodologie di settore e molte aziende lo forniscono comunque volontariamente. Quindi a volte è un grattacapo quando c'è un respingimento, perché molte aziende, francamente, sono in anticipo rispetto alle autorità di regolamentazione su questi argomenti. Ma dobbiamo assicurarci che non ci siano conseguenze indesiderate anche da queste proposte. E cose come gli oneri sui requisiti di rendicontazione che possono dissuadere le aziende dall'assumere impegni. E l'altra cosa che questo fa emergere, giusto, è che non ho mai visto in tutta la mia carriera la combinazione di persone ESG, persone che investono e poi impegnarmi con la conformità legale al rischio. Voglio dire, dobbiamo tutti trovare un luogo di incontro su molti di questi argomenti e su ciò che è appropriato. Quindi penso che questo abbia contribuito a far avanzare la conversazione, certamente da parte dei governi che agiscono e della comunità che ha bisogno di rispondere. Ma a volte dobbiamo stare attenti a non andare troppo oltre o rischiare conseguenze indesiderate. E quindi vedrai che la nostra lettera di commento è pubblica e stiamo lavorando alla nostra risposta in questo momento.

Caleb:

Nuveen gestisce molti terreni agricoli. Molte persone potrebbero non saperlo, ma tu sei uno dei più grandi gestori di terreni agricoli del paese. Ciò richiede molta energia da mantenere, ovviamente. In che modo gli investimenti responsabili giocano nella gestione di tutti questi terreni agricoli? E sappiamo che è una risorsa piuttosto grande qui negli Stati Uniti.

Amy:

Sono lieto che tu abbia sollevato questa domanda, perché negli Stati Uniti gran parte dell'attenzione ora sono stati i mercati pubblici e l'ESG. Ma Nuveen ha un vasto libro di alternative: immobiliare, agricoltura, infrastrutture. E lì, sai, possediamo a titolo definitivo beni, possediamo terreni, giusto? Possediamo edifici. E quindi la nostra esperienza con la sostenibilità e come questo tipo di crescita è cresciuto sul lato alternativo è francamente, è così che impariamo dal mercato pubblico lato, ma siamo direttamente coinvolti e abbiamo presentato il business case sul motivo per cui è necessario disporre di pratiche di sostenibilità integrate nella gestione. Sono appena stato in California la scorsa settimana, dove abbiamo molti vigneti e coltiviamo molta uva e altri raccolti. E i dettagli e la precisione in merito alla salute del suolo, all'irrigazione, al modo in cui migliori i raccolti e al modo in cui interagisci con il lavoratore. Voglio dire, stiamo vivendo questi argomenti come un vero e proprio proprietario di alcune di queste risorse e questo, questo ha un impatto su di noi in tutto il nostro approccio, perché siamo sul campo lavorare con gli operatori e fare business case per la sostenibilità, non solo per i terreni agricoli, ma ancora una volta, i nostri immobili e le nostre infrastrutture sono anche fonti rinnovabili Attività commerciale. E così possiamo davvero toccare e sentire questi problemi come manager, in modi che penso non facciano gli altri.

Caleb:

Giusto. E tu quello che non vuoi sono i beni inutilizzati. È un sacco di terreno agricolo. Questo è un sacco di "risorse" sui tuoi libri, per così dire. E, se non gestito correttamente, non sarà una risorsa molto utile per il futuro, quindi ha senso che tu sia coinvolto a livello di terra lì. In termini di ciò che pensi manchi, in termini di conversazione sull'investimento responsabile a cui si riferisce il clima e l'ambiente, cosa di cui nessuno parla, Amy, a cui la gente deve prestare attenzione ad ora?

Amy:

Dobbiamo iniziare a parlare di come investire nelle soluzioni. Penso che una cosa che mi frustra nel corso degli anni - penso che abbiamo fatto progressi - ma penso che per molti, e quelli che forse sono stati in disparte guardando il nostro settore e non hanno iniziato a impegnarsi. Stiamo ancora valutando ciò in cui dovremmo o non dovremmo investire. E penso che ciò che manca nella conversazione sia che dobbiamo concentrarci sui dati. Ma mi sento come se noi come industria, abbiamo un momento unico nel tempo in cui convergere, davvero, non sto dicendo che tutti debbano fare tutto allo stesso modo, ma più concentrazione e chiarezza su ciò che la finanza sostenibile o l'investimento responsabile stanno cercando di ottenere, e poi le opzioni. Penso che molto di ciò che manca sia anche il modo in cui accompagniamo i clienti lungo il viaggio. Voglio dire, a questo punto, forse un cliente, se non è già in una sorta di strategia ESG, potrebbe chiedere a un consulente, "Ehi, ne ho sentito parlare, dovrei esserci o no?" E sai, probabilmente sappiamo dove alcune di queste conversazioni andare. E poi, infine, penso che quello che manca sia, sai, sono stato un praticante nell'ambito istituzionale lato per 26 anni e sento che dobbiamo adattare il nostro linguaggio su come raggiungere quella vendita al dettaglio investitore. Penso che tutti noi abbiamo un modo molto 'parlano da professionisti' su questo in questo momento, e quindi penso che un migliore coinvolgimento con quel cliente finale susciterà solo più interesse nel nostro campo.

Caleb:

È una zuppa alfabetica di acronimi là fuori. Proviamo a decomprimere gli acronimi qui su The Green Investor. Quindi cosa possiamo aspettarci da Nuveen nei prossimi due o tre anni per quanto riguarda gli investimenti responsabili, ma in realtà il clima e l'ambiente - quella parte "E" di ESG - cosa ne uscirà oltre agli ETF?

Amy:

Stiamo esaminando la piattaforma, sai, quali sono alcune nuove strategie che possiamo portare ai clienti, in particolare sull'alternativa lato, ma costruendo una serie più ampia di prodotti E ancora, quegli obiettivi climatici, se li disimballi, sono a basse emissioni di carbonio, carbonio transizione, carbonio negativo, aziende che potrebbero voler avere un prodotto di tipo emettitore negativo, se vuoi, forse proveniente forse dal nostro portafoglio di legname. E quindi continueremo a costruire le soluzioni giuste, i consigli giusti per i clienti su questo. E so che si tratta dell'investitore verde, ma, sai, stiamo guardando avanti anche alla "S" in ESG. Abbiamo tutti vissuto la "S" in ESG negli ultimi due anni, in particolare con la pandemia, il rinnovato movimento per la giustizia sociale in questo paese di due anni fa. Le persone hanno anche sperimentato problemi legati al posto di lavoro. Quindi sappiamo che molti clienti stanno pensando a quale sarà il prossimo grande problema e crediamo che riguardi la crescita inclusiva come un modo per organizzarsi attraverso la piattaforma qui a Nuveen. E quindi, decisamente più sul clima. TIAA, il nostro genitore, ha fissato l'obiettivo di zero emissioni nette di carbonio entro il 2050. E quindi, non stiamo solo dicendo che lo stiamo offrendo ai clienti esternamente, ma stiamo mangiando la nostra cucina su quello. E mentre lavoriamo attraverso l'implementazione dettagliata necessaria per raggiungere quel tipo di obiettivo per un portafoglio così ampio, saremo molto espliciti nel mercato, condividendo le nostre lezioni apprese e, sai, davvero sul fronte della leadership del pensiero perché tutti abbiamo bisogno di imparare gli uni dagli altri qui su questo pensiero viaggio.

Caleb:

Amy O'Brien, Global Head of Responsible Investing di Nuveen, grazie mille per essere entrata a far parte del Green Investor. Lo apprezziamo davvero.

Amy:

Grazie, Caleb. È stato un piacere.

Goldman Sachs afferma di aver bisogno di una reazione positiva

Goldman Sachs afferma di aver bisogno di una reazione positiva

Investimento bancario gigante The Goldman Sachs Group, Inc. (GS) è membro del Media industriale d...

Leggi di più

Microsoft ha slancio come leader del Dow

Microsoft ha slancio come leader del Dow

Il gigante del software Microsoft Corporation (MSFT) è un componente del Media industriale del D...

Leggi di più

Rapporti Home Depot nel territorio di correzione

Rapporti Home Depot nel territorio di correzione

The Home Depot, Inc. (HD) è il principale gigante della vendita al dettaglio di articoli per la ...

Leggi di più

stories ig